Francesco d'Assisi

Francesco d'Assisi

Francesco d'Assisi

compagno di viaggio

dei poveri e dei semplici

dei costruttori di pace

di chi si prende cura della natura
come dono del Padre.

 

La vita:

Nato ad Assisi nel 1182 da un’agiata famiglia di mercanti, Francesco riceve nella giovinezza una buona formazione e una considerevole educazione letteraria.

Diventa soldato e, rimasto gravemente ferito durante una battaglia, inizia a riflettere profondamente sul significato dell’esistenza. Questo travaglio interiore lo porta, nel 1206, a mutare radicalmente vita secondo i valori evangelici dell’umiltà, della penitenza, della povertà e dell’amore verso gli ultimi.

E’ nella chiesetta di San Damiano che riceve l’invito di Cristo a seguirlo e a riparare la sua casa. Francesco intraprende così una predicazione itinerante che risponde, tra l’altro, alla sentita esigenza, da parte dei cristiani del tempo, di un rinnovamento delle coscienze e delle istituzioni della Chiesa, attraendo intorno a sé un buon numero di persone.

La predicazione continua e si amplia, portando Francesco anche in Egitto e in Terrasanta. L’Ordine di Francesco e la relativa regola vengono riconosciuti ufficialmente nel 1223 da papa Onorio III.

Il Santo muore a Santa Maria degli Angeli nella notte tra il 3 e il 4 ottobre del 1226.

 

Per approfondire:

La sapienza di un povero

Éloi Leclerc, La sapienza di un povero, Edizioni Biblioteca Francescana, Milano 2004.

La penna brillante e poetica di Éloi Leclerc ci narra in questo libro un tempo difficile e al tempo stesso fecondo nella vita del Santo, tra il peso della guida dei suoi discepoli e l’esperienza mistica che il Signore gli concede. Un itinerario esistenziale e spirituale altissimo, accompagnato e avvolto dalla stessa natura, nella quale Francesco sempre scorgeva l’amore infinito di Dio.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.