San Porfirio

 

 San Porfirio

San Porfirio

compagno di viaggio

di coloro che hanno bisogno di essere rassicurati sulla morte

di chi vuole crescere nel desiderio ardente di Dio

di chi coltiva uno sguardo contemplativo sulla natura.

 

Evangelos Bairaktaris nasce nel 1906 in Grecia, in un villaggio nell’isola di Eubea. Già all’età di sette anni, viste le difficoltà della sua famiglia povera e numerosa, va a lavorare, prima in una bottega e poi nel negozio di un parente, al Pireo.

Attratto dalla lettura della biografia di san Giovanni il Calibita, quando ha dodici anni Evangelos fugge per il monte Athos e viene introdotto alla vita monastica nella skiti di Kafsokalyvia.

A quattordici anni diviene monaco e straordinari doni spirituali accompagnano la sua preghiera, fin quando, all’età di diciannove anni, gravi problemi di salute lo costringono ad abbandonare l’Athos. Viene quindi mandato in un monastero nell’isola di Eubea, dove viene ordinato sacerdote nel 1926. Dal 1940, come cappellano del Policlino di Atene, si consuma nell’accompagnare i fratelli sofferenti verso il Signore. Raggiunge Dio nel dicembre del 1991, nella stessa cella in cui era stato consacrato monaco.

 

 

Il libro del mese:

Perché tutti siano uno Vita e detti di san Porfirio.
“Perché tutti siano uno”.

a cura di M. Campatelli, Lipa 2017

Sono le pagine che meglio avvicinano a san Porfirio, uno dei santi contemporanei più amati dal popolo greco. E sono un’occasione preziosa per lasciarsi condurre nel cammino dell’umiltà, della ricerca ardente del Signore e del desiderio di unità: “Perché tutti siano uno” (Gv 17,11) sono le parole spesso ripetute ma anche le ultime di san Porfirio.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.