Bernadette

 

Bernadette

Bernadette

compagna di viaggio

dei malati

di chi vuole imparare a mettersi da parte

di chi si lascia guidare da Maria.

 

Bernadette Soubirous nasce a Lourdes, ai piedi dei Pirenei, il 7 gennaio 1844 e trascorre un'infanzia serena, almeno fino al tracollo improvviso della sua famiglia.

L'11 febbraio 1858, mentre con la sorella Toinette e un'amica va a cercare rami secchi da ardere lungo il fiume Gave, vicino alla rupe di Massabielle, vede nella piccola grotta una nube d'oro e le appare una Signora. È la prima delle 18 apparizioni, tra cui quella del 25 marzo, in cui la signora rivela il suo nome: Immacolata Concezione.

Bernadette, analfabeta, ricca solo della preghiera del povero rosario che non abbandona mai, non può sapere che 4 anni prima Papa Pio IX ha dichiarato dogma l'Immacolata Concezione di Maria. Quando dunque la ragazza lo riferisce all'abate Peyramale, questi non esita a procedere per il riconoscimento ufficiale delle apparizioni.

Nel 1866, Bernadette entra tra le suore della Carità di Nevers, nel desiderio di trovare rifugio e riposo solo in Dio, ma la fama e le curiosità di tanti non le danno quiete. La sua salute già inferma presto peggiora e la porta all'incontro pieno col Padre il mercoledì santo del 1879, il 16 aprile.

 

Per approfondire:

Bernardetta vi parla

Renè Laurentin,
Bernardetta vi parla. La vita dalle sue parole
San Paolo Edizioni 2010.

In queste pagine il noto e grande mariologo Laurentin raccoglie e presenta la sintesi puntuale e rigorosa dei suoi studi sulla figura di questa giovane donna francese, restituendone un ritratto sincero e profondo: Bernadette e i suoi incontri con Maria divengono attraverso questa lettura validi e solidi compagni nel cammino spirituale e nella ricerca appassionata del volto di Dio.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.