Francesco di Sales

 

San Francesco di Sales

San Francesco di Sales

compagno di viaggio

di chi si abbandona fiducioso all’amore di Dio

di chi accompagna i fratelli con equilibrio e dolcezza

dei responsabili di una comunicazione vera e corretta.

 

Francesco di Sales nasce nel castello di Thorens, in Savoia, nel 1567. Grazie anche alla famiglia di antica nobiltà riceve una solida e accurata educazione, che gli consente grandi successi negli studi universitari di giurisprudenza.

Nel frattempo matura la scelta sacerdotale e, per suo fermo desiderio, si trova a esercitare il suo ministero a Ginevra, centro nevralgico del calvinismo allora imperante.

Accanto all’impegno pastorale che gli consente di ricondurre molti riformati alla fede cattolica, si prodiga nella cura spirituale dei laici, per i quali elabora insegnamenti e cammini caratterizzati da grande equilibrio e dolcezza.

Divenuto vescovo della stessa città, presto è costretto, per le vicende con i protestanti, a trasferire la sede ad Annecy.

Nel 1604 conosce Giovanna Francesca Ferémiot, vedova del barone de Chantal, con la quale fonda l’Ordine della Visitazione.

Muore a Lione nel 1622. Santo e dottore della Chiesa, Francesco di Sales è anche patrono degli scrittori e dei giornalisti: instancabile predicatore, a lui si devono migliaia di lettere e numerosissimi scritti spirituali, attraverso i quali egli conduce molti verso la scoperta della grandezza dell’amore di Dio, lasciando tracce profondissime nel suo tempo storico.

 

 

Per approfondire:

Filotea

Francesco di Sales 
Filotea. Introduzione alla vita devota
Edizioni Paoline 1984.

É il primo libro dedicato al cammino spirituale dei laici nel mondo moderno. Se per comprensibili motivi lo stile risente del tempo storico in cui è stato scritto, per molti e più profondi altri è un’opera tuttora preziosa per illuminare i moti dell’anima e orientarli a Dio: il Santo si rivolge direttamente al cuore del lettore e lo accompagna con grande sapienza pedagogica all’incontro con l’Amore grande del Padre.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.