Santa Maria Maddalena

 

Maria Maddalena

Santa Maria Maddalena

compagna di viaggio

di chi desidera crescere nella capacità di amare

di chi aspira alla libertà dell'amore

di chi vuole essere con Cristo, sempre.

 

Maria Maddalena è la discepola alla quale Gesù appare subito dopo la Resurrezione. Seconda un'antica tradizione greca, ella sarebbe morta a Efeso, città nella quale trascorre la seconda parte della sua vita.

Il quarto evangelista la ritrae sotto la Croce insieme alla Madre di Cristo e a san Giovanni: grande e tenace è l'amore che la lega a Cristo, tanto che Egli stesso la premia apparendole Risorto e inviandola per prima ad annunciare la sua Resurrezione.

Il culto più antico risale al IV secolo: da allora è venerata nella Chiesa Orientale come la più importante – essendo citata in tutti e quattro i vangeli – tra le “mirrofore”, ovvero le donne che si recano al Sepolcro con profumi e unguenti.

In Occidente dai tempi dei Frati Predicatori la si onora prevalentemente come “Apostola degli Apostoli”.

Per espresso desiderio di papa Francesco, la celebrazione di santa Maria Madalena, finora memoria obbligatoria nel giorno 22 luglio, sarà elevata nel Calendario Romano al grado di festa.

 

 

Per approfondire:

Come lui ha amato, l'eros di Gesù

Aristide Fumagalli
Come Lui ha amato. L'eros di Gesù
Edizioni san Paolo 2010.

C'è anche Maria Maddalena tra le figure evangeliche che Aristide Fumagalli sceglie per raccontarci il “come” dell'amore di Cristo. Insieme a lei tanti altri intensi incontri, ritratti con grande sapienza poetica e introspettiva.

 

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.