Servizio dell'autorità

Ogni Fraternità è presieduta da una Guida spirituale, eletta dalla comunità con l’approvazione del Vescovo. Dura in carica cinque anni e può essere riconfermata, tuttavia deve dare le dimissioni al compimento del settantacinquesimo anno di età.

Ella è chiamata a mettersi in ascolto e collaborazione dello Spirito per discernere la volontà di Dio, orientare il cammino di ogni sorella e favorirne la crescita. Suo compito è custodire la comunione fraterna e vigilare sull’osservanza della Regola di vita.

La Guida spirituale di ogni Fraternità si avvale della collaborazione di due Consigliere, la prima delle quali ha il ruolo di Vicaria e dunque quello di sostituirla in sua assenza e di coadiuvarla nell’organizzazione della vita comune. Le Consigliere durano in carica cinque anni e, tenendo conto di criteri di avvicendamento, possono essere rielette non oltre il compimento del settantacinquesimo anno di età. Hanno il compito di collaborare con la Guida spirituale nel vigilare sulla fedeltà alla Regola, nel discernimento comunitario, di esprimere la propria approvazione in merito al bilancio preventivo e consuntivo e autorizzare le spese straordinarie della Fraternità, qualora ammontino a una cifra superiore ai 3000 euro.

La Guida spirituale e le Consigliere formano il Consiglio della comunità, che si riunisce almeno sei volte all’anno.

La Guida spirituale e le Consigliere sono elette a maggioranza assoluta. Dopo due scrutini inefficaci, la votazione verte sulle due candidate che hanno ottenuto la maggior parte dei voti. Hanno voce attiva e passiva le sorelle che hanno fatto la professione perpetua. Non può assumere il ruolo di Guida o di Vicaria chi non risiede in Fraternità.

In ogni Fraternità è presente un’Economa che ha il compito di provvedere al necessario per la vita comunitaria. É scelta per un quinquennio dalla Guida, con l’approvazione del Consiglio, anche tra le sorelle di voti temporanei. La Guida spirituale e la Vicaria non possono accedere a tale incarico. La Guida spirituale della sede principale è la legale rappresentante della Fraternità.

La Guida sceglie una Segretaria che ha anche il compito di tenere l’archivio.

Responsabile ultima di tutte le Fraternità è la Guida spirituale della prima fondazione. Ella si avvale della collaborazione di un Consiglio, composto dalle Guide spirituali delle altre Fraternità e da due ulteriori membri, eletti alternativamente ogni cinque anni tra le sorelle delle singole comunità. Il Consiglio si riunisce una volta all’anno.

Per le votazioni si seguono i criteri espressi per la Guida spirituale e le Consigliere delle singole comunità.

Ogni Fraternità è autonoma anche se, in vista di una nuova fondazione o per problemi particolari, la Guida spirituale della prima fondazione con il consenso del Consiglio  può chiedere a ciascuna sorella di trasferirsi in un’altra comunità.

Ogni Fraternità si avvale della mediazione di un Assistente ecclesiastico, nominato dal Vescovo diocesano, con il consenso del Consiglio della comunità e della Guida spirituale della sede principale.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.