Preghiera dei Fedeli – XVIII Domenica del Tempo Ordinario, 31/07/2022
30 Luglio 2022
Lettera della Trasfigurazione
5 Agosto 2022
Vedi tutto

Santa Monica

Compagna di viaggio di chi è madre,
di chi prega con fiducia,
di chi testimonia la fede con dolcezza e determinazione

Monica nasce nel 331 a Tagaste, nell’attuale Algeria, in una famiglia benestante e aperta, tanto che le viene permesso di studiare.

Legge con passione e medita sulla Bibbia, maturando quella fede solida e concreta che sa farsi vicina e credibile anche con chi è lontano.

Si sposa con Patrizio ma presto, a 39 anni, resta vedova e si trova sola a guidare la casa e a provvedere ai tre figli. Sant’Agostino è uno di loro e – com’è noto – nonostante la profonda educazione cristiana compie scelte che lo allontanano. Monica però non smette di accompagnarlo con la preghiera e la tenacia, fino al giorno del battesimo, a Milano, nel 387. Riprende così e si approfondisce il loro straordinario legame spirituale, intensamente narrato dal figlio nelle splendide pagine che tanti conoscono. Egli stesso riconosce di essere stato “generato due volte” dalla madre: alla vita e alla fede.

Monica muore a Ostia il 27 agosto 387.

Il libro del mese

Rodolfo Doni, Monica. La madre di Agostino. “Donna di fede virile”, Edizioni Paoline 2002

La splendida penna di Rodolfo Doni ritrae in queste pagine la tenacia e la fortezza di Monica nel seguire Agostino e nel generarlo alla fede. Tra i molti episodi biografici passati in rassegna spiccano quelli in relazione alle vicende tormentate del figlio, fino all’ultimo anno di vita di Monica, colmo di doni e di ritrovata pace, in seguito al battesimo di Agostino e alla sua intensa vicinanza umana e spirituale.